PREMIO BIMED EXELLENCE IN EDUCATION AWARD 2018: UN’INNOVATIVA ESPERIENZA DIDATTICA

L’11 dicembre il DS Prof. Carlo De Nitti ha ritirato il  Premio Bimed Excellence in Education Award 2018, a Salerno, insignito al nostro Istituto per essersi particolarmente distinto nella relazione formativa delle competenze collegate alla Cittadinanza Europea e quindi per “aver attivato sistemi di orientamento in grado di facilitare alla popolazione studentesca la relazione con le dinamiche di prospettiva verso il lavoro e gli studi universitari” .

Insieme al DS Prof. Carlo De Nitti, vi era anche una delegazione di studenti delle classi II E, III A, III B, III C, III D, III E accompagnati dai docenti curriculari Prof.ri Ileana Ranieri, Paola Cannone, Eleonora Giordano, Gianfranco Irlandese; gli studenti hanno avuto l’occasione di poter ascoltare personalmente le voci del Dott. P. Bartolo così come dell’On. L.  Berlinguer, in una cornice intensa e coinvolgente che ha contato numerosi altri interventi di personaggi pubblici e di cariche dello Stato unitamene alle performance canore dei musicisti della band di Lucio Dalla.

«Un tempo i Malavoglia erano stati numerosi come i sassi della strada vecchia di Trezza» (Verga), «Una delle poche cose, anzi forse la sola ch’io sapessi di certo era questa: che mi chiamavo Mattia Pascal.» (Pirandello): da sempre gli incipit più famosi e vibranti hanno segnato l’inizio non solo di una lettura, bensì di un’avventura straordinaria attraverso gli sviluppi della narrazione e le peripezie dei personaggi. Del resto, si sa, pictoribus atque poetis tutto è concesso. Ed è proprio ad alcuni alunni della nostra scuola che è stata offerta l’opportunità di essere protagonisti della produzione di un’opera letteraria: da spettatori-lettori, sono diventati attori-scrittori grazie alla partecipazione al progetto di Staffetta di scrittura creativa, promosso dalla BIMED (Biennale delle Arti e delle Scienze del Mediterraneo), che ha reso possibile attuare e coniugare le più avanzate dinamiche didattico-pedagogiche basate sui moderni dettami del social reading e dello storytelling. Grazie a questa prolifica esperienza didattico/laboratoriale – a cui la nostra scuola aveva già aderito in passato e che è stata attivata anche per l’anno scolastico in corso – i nostri allievi della II E (a.s. 2017-2018), coordinati dalla Prof.ssa Ileana Ranieri, si sono distinti per il loro meritevole lavoro di scrittura creativa, avendo redatto parte di un romanzo a partire proprio dall’incipit di un autore e avendo poi partecipato alle attività laboratoriali svoltesi nell’ambito del Festival del Racconto Ambientale delle Isole Tremiti (FG), unitamente a coetanei provenienti da tutta Italia, globalmente coinvolti in questo format educativo basato sui valori fondanti delle humanae litterae quali la sinergica condivisione di conoscenze, competenze e saperi trasversali. Il Premio Bimed è l’ulteriore conferma di un percorso formativo di qualità.