La Bellezza nella diversità: giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo

Martedì 2 aprile, alle ore 10.00, presso l’auditorium della sede Elena di Savoia, con il patrocinio della Città Metropolitana di Bari ed in collaborazione con l’associazione Strada Facendo onlus, in occasione della giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo,  le classi 1^, 2^, 3^ e 4^, parteciperanno alla visione del cortometraggio La Bellezza nella diversità cui seguirà un breve dibattito sul tema.

Uscendo dai soliti stereotipi in cui la diversità viene vissuta come una condizione deficitaria meritevole di cure, si vuole cambiare prospettiva e porre l’attenzione sul concetto di “bellezza” nella diversità con l’obiettivo di abbattere pregiudizi e diffondere la consapevolezza che la diversità di ognuno deve essere apprezzata e valorizzata perché in essa si racchiude la vere essenza dell’essere unici.

 

Inaugurazione laboratorio di Chimica Organica e Biochimica

Il 16 marzo 2019 alle ore 9,30, alla presenza delle autorità civili, è stato inaugurato il nuovo laboratorio di Chimica Organica e Biochimica.

La nuova struttura, frutto dell’azione progettuale realizzata dal prof. M. Di Felice nell’ambito dei fondi di Intervento di recupero e riqualificazione del patrimonio infrastrutturale degli istituti scolastici pugliesi (Delibere CIPE n. 79/2012 e n. 92/2012) si aggiunge ai laboratori scientifici già esistenti nell’Istituto di Chimica Analitica e Strumentale, Chimica Generale, Microbiologia, Igiene e Fisica.

Progetto BariBlu A scuola di Radio

La classe IV art.  – sede Calamandrei – accompagnata dalle docenti M. Colonna, S. Trentadue e A. Barnabà, ha partecipato al progetto radiofonico “BariBlu a scuola di Radio”.

Il progetto realizzato in collaborazione con Radio Selene si è svolto in due fasi: dopo un breve corso di formazione sulle attività svolte in uno studio radiofonico, la classe si è impegnata nella redazione di un format, selezionando contenuti e playlist, partecipando ai lavori di regia e alla conduzione in voce di un programma di 45 minuti, diffuso nel Centro Commerciale e promosso dall’emittente radiofonica per la partecipazione ad un concorso a premi nazionale. I ragazzi hanno aderito con entusiasmo, fantasia e creatività a questa iniziativa e grazie all’esperienza pratica hanno consolidato le conoscenze acquisite.

La guerra vista dalle vittime

Il 27 Febbraio nell’Auditorium dell’I.I.S.S. Elena i Savoia, si è svolto l’incontro – discussione dei Progetti presentati dagli allievi  dell’Istituto al Concorso Nazionale indetto dall’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra dal titolo “la Guerra vista dalle Vittime”.

Presenti all’iniziativa il Dirigente  Carlo De Nitti, il presidente dell’Associazione ANVCG Luigi Nacci e il Coordinatore del Dipartimento Ordigni Bellici Inesplosi Giovanni Lafirenze, insieme a tutti i membri della Commissione di Valutazione dei Progetti,  gli allievi frequentanti le classi 1D, 1E, 2D, 2E, 3E-Agr, 4E-Agr,  i docenti di classe e i genitori.

I ragazzi hanno illustrato i lavori svolti individualmente e in gruppo in forma di Video, Tele, Fumetti ricevendo gli attestati di partecipazione insieme alle congratulazioni dei Membri della Giuria.

In occasione del dibattito è stata presentata la Bozza del Libro che illustrerà le elaborazioni grafiche, i racconti e i video realizzati  dagli allievi durante una attività avviata a partire dallo scorso Settembre e e conclusasi con la consegna dei lavori a Roma per la partecipazione al Concorso Nazionale dell’Associazione ANVCG.  

In breve tempo la bozza del libro diventerà una pubblicazione opportunamente stampata e distribuita  da apposita tipografia e casa editrice.

Senza Confini: presentazione del progetto

In occasione della manifestazione “Artisti a San Nicola” promossa dai Padri Domenicani per celebrare la ricorrenza del Beato Angelico, sabato 16 febbraio 2019, il Dirigente dell’Istituto Elena di Savoia – Piero Calamandrei, su invito del Priore Padre Giovanni Distante, ha presentato nella Basilica di San Nicola il progetto “Senza confini”. Clicca qui per vedere il Video della presentazione

La proposta progettuale di carattere socio- educativo, finanziata dal Comune di Bari, intende sottolineare come non esistano barriere tra i vari linguaggi artistici: dalla musica al teatro, alla coreografia, al cinema. Si prefigge di far riscoprire agli alunni e alle loro famiglie il patrimonio artistico – musicale presente nel Comune di Bari attraverso un itinerario formativo che si basa sulle  musiche dei maestri Nino Rota e Nicola Scardicchio e su  testi teatrali selezionati e rielaborati dagli  alunni attraverso un laboratorio di scrittura creativa.

Il progetto, coordinato dalla prof. Rosangela Russo, mira a valorizzare i talenti e promuovere le loro capacità in un’ottica educativa, nonché proporre una nuova metodologia attraverso la pratica laboratoriale d’insieme comprendente la musica e il teatro. Intende altresì  promuovere forme di inclusione sociale per combattere la dispersione scolastica e per prevenire forme di devianza minorile. L’attività progettuale che avrà inizio nella prima decade di marzo, sarà svolto in rete con l’Istituto comprensivo “Japigia 1 – G. Verga” e si avvarrà di collaborazioni con alcune associazioni del territorio: Il Creada rappresentato dalla Prof.ssa Maria Luisa De Natale che si occuperà dell’innovativo supporto scientifico pedagogico attraverso test d’ingresso e d’uscita da somministrare agli studenti e dell’aspetto relazionale,  I Luoghi della musica per il laboratorio teatrale, Il Collegium Musicum circa le attività di ascolto musicale  – Il Coro degli adulti Harmonia per il dialogo intergenerazionale. Il progetto sarà arricchito dalla consulenza del Maestro Nicola Scardicchio, docente del Conservatorio “N. Piccinni” di Bari e direttore d’orchestra. L’attività progettuale  si concluderà con una performance che avrà luogo presso la Basilica di San Nicola in data 17 ottobre 2019 concordata con il Priore, Padre Giovanni Distante.

Van Gogh ALIVE: una indimenticabile esperienza multimediale

E’ stata davvero una indimenticabile esperienza multimediale quella vissuta dagli alunni dell’Istituto in visita alla mostra “Van Gogh Alive – The experience”, allestita nel Teatro Margherita di Bari. La grande mostra internazionale multimediale celebra il geniale pittore olandese, padre fondatore dell’arte moderna. L’esposizione si sviluppa come un viaggio nei luoghi diventati fonti di ispirazione delle opere più celebri del genio olandese e consente al visitatore di immergersi in un ambiente illuminato solo dalle immagini del grande pittore.

Tutti gli alunni sono stati travolti dalle immagini riprodotte sui grandi schermi attraverso 50 proiettori ad alta definizione, coinvolti emotivamente e trasportati dalle note di Schubert, Vivaldi, Bach, Händel, Saint Saens, nel contesto delle opere di Vincent Van Gogh. Anche la colonna sonora ha contribuito all’effetto immersivo: gli alunni hanno passeggiato in un ambiente illuminato esclusivamente dalle immagini dei quadri del pittore fiammingo e si sono abbandonati all’ascolto delle sinfonie classiche per vivere un viaggio virtuale a contatto con l’arte.

E’ stata un’esperienza unica che ha lasciato gli studenti ammutoliti e stregati dinanzi a tante emozioni e alla esclusività della mostra che ha incantato il mondo e la nostra città.

 

 


                                                     foto originali della prof.ssa A. Del Vescovo 

Giornata Nazionale dedicata alla Memoria delle Vittime Civili delle Guerre: premiate due allieve dell’Istituto

Primo e Secondo Premio a due allieve dell’Istituto Elena di Savoia-Calamandrei partecipanti al Concorso “No Bombe sui Civili” indetto dalla Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra. Non semplice il tema del Concorso Nazionale dal titolo la Guerra vista dalle Vittime per gli allievi delle scuole superiori italiane. Ma facile e immediato è stato stimolare gli allievi a partecipare e a coinvolgerli nelle attività del progetto. Ci hanno creduto tutti i docenti dell’Istituto Elena di Savoia-Calamandrei, sia per il tema insolito che per le modalità di lavoro, e determinante è stata l’approvazione e l’entusiasmo del DS Carlo De Nitti che ha favorito l’avvio dei lavori dei ragazzi, facendo rientrare le attività di partecipazione al Bando in oggetto nel percorso disciplinare di Tecniche e Tecnologie della Rappresentazione Grafica del prof. Lucio Cito. L’entusiasmo legato alla partecipazione al Concorso è stato  contagioso: coinvolti, il dirigente, i docenti delle diverse discipline dei Consigli di Classe, gli allievi.

Nella ricorrenza del 1 febbraio – Giornata Nazionale dedicata alla Memoria delle Vittime Civili di Guerra – e in occasione della Manifestazione di Premiazione del Concorso svolta  a Bari,  in Ateneo presso la sala 1- Edificio ex Posta Centrale,  la soddisfazione finale è stata grande nel  vedere due lavori della tipologia “Tela” aggiudicarsi dalla Giuria del Bando i premi ambiti e precisamente: il Primo Premio per Elaborato dal titolo “Negli Occhi la Distruzione”  della allieva Angela Campanella  della classe 3 E-AGR e il Secondo Premio per l’Elaborato dal Titolo “Filo Spinato” della Allieva Sonia Cellamare della classe 1 D.

 

Un ringraziamento all’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra che ogni anno riesce ad organizzare il Concorso Nazionale e a coinvolgere le Istituzioni Scolastiche con tutte le iniziative  predisposte allo scopo. Una Giornata da non dimenticare per i suoi Contenuti utili alla Crescita Culturale degli Allievi nella loro attiva Consapevolezza della Pace contro ogni tipo di Guerra.